Cerca nel mio blog

Avviso


APPUNTIDILINUX E' STATO SPOSTATO SU UN NUOVO SITO: WWW.APPUNTIDILINUX.IT

QUESTO RIMMARRÀ COME ARCHIVIO STORICO DEI POST DALLA NASCITA DEL PROGETTO AD OGGI MARZO 2016.

GRAZIE A TUTTI VI ASPETTO SUL NUOVO SITO.
ROBERTO LISSANDRIN

lunedì 22 novembre 2010

Anche linux ha le sue pecche

Ieri  ho segnalato ad alcuni miei colleghi di lavoro,  certe imperfezioni di Microsoft, devo riconoscere però che anche linux a volte non è da meno....

In pochi mesi sono uscite 3 versioni di Ubuntu, la più diffusa distribizione linux, e a seguire tutte le nuove versioni delle distribuzioni da esso derivate tra le quali Mint la mia preferita in assoluto ora alla versione 10.

Bene, anzi male perchè fino a qualche anno fa il rilascio delle nuove release era più lento meditato ed elaborato ma una volta uscite erano pù garantite, stabili e innovative...

Ora con questa frenesia ad ogni release è un'avventura nel senso che nascono problemi di incompatibilità con l'hardware che nel frattempo si rinnova garantendo compatibilita' solo verso il mondo Windows...

Per esempio, con la ubuntu 9.04 - Mint 8  e relativi agg.ti si era arrivati ad un buon compromesso tra innovazione e stabilità cosa che non è più stata garantita con l'uscita della versione 10.04 e ora della 10.10
-La 10.04 in particolare è stata un calvario per la incompatibiltà con molte schede video poi risolto nel tempo
-Ora la 10.10 denota diversi problemi di incompatibilità con le funzioni di stanby e ibernazione soprattutto dei netbook e notebook....

Per trovare la giusta versione nel mio netbook recentissimo ho dovuto provare 4 release prima di trovare nella mint 9 = ubuntu 10.04 quella più compatibile ma purtroppo è anche la più brutta la meno innovativa....

Quindi morale della favola, windows ha i suoi problemi ma non crediate che Linux sia solo oro che luccica... bisogna soffrire pure li con la sola differenza che almeno non paghiamo nulla....


Ribadisco pero,' che la colpa non e' di Linux ma dei produttori di Hardware che sfornano nuovi prodotti in continuazione preoccupandosi solo di garantire la compatibilita' con il mondo windows

Spero di essere stato utile a tutti i tecnici ( e sono sempre di più) che mi contattano per Linux e hanno deciso di intraprendere questa avventura....

Roberto Lissandrin

5 commenti:

  1. Sono daccordissimo con te.
    Il problema di fondo non è però Linux o il resto del software Gnu ma piuttosto le scelte fatte dal team Ubuntu che vuole esagerare con l'hardware nuovo fregandosene quasi di quello più datato.
    Sicuramente il fatto che dell abbia tirato il freno a mano nel supporto a ubuntu non ha agevolato le cose.

    Mint invece sta andando forte in particolare apprezzo la nuova Debian edition, che oltre all'usabilità in salsa ubuntu e le nuove features per agevolare l'usabilità del sistema ha adottato in questa edizione i repository di debian testing e di conseguenza la gestione degli aggiornamenti in rolling release, mai più apt-get dist-upgrade quindi e bug che non possono essere chiusi! :D

    VIVA MINT!!

    RispondiElimina
  2. Hai perfettamente ragione, in effetti anch'io ho dovuto tribolare un pochino per trovare la distro per il mio nuovo eeepc; ma fortunatamente ormai quasi tutte le distribuzioni sono live, offrendo la possibilità di testarle prima di eventualmente installarle sulla macchina. Alla fine ho optato per easypeach, nata appositamente per questo tipo di macchine.

    Voglio aggiungere solo di ricordare ancora quando bisognava ricorrere a pach dei driver e configurazioni scpecifiche anche solo per far funzionare il mouse.

    Certo è sbagliato fare un discorso del genere, ma essendo diversi anni ormai che utilizzo linux, forse è grazie a quei momenti in cui in molti ci scervellavamo per trovare una soluzione ad un problema, ad avermi fornito quella condizione mentale per poter trovale più agevolmente le soluzioni in generale.

    Perchè all'inizio anch'io mi trovavo in uno stato di disagio solamente leggendo un semplice help di un qualunque comando; ora per fortuna sono nella condizione mentale giusta per poter andare oltre..

    Anche se molti mi verranno contro questa affermazione che sto per fare, ma credo che linux non sia per tutti!!!

    Grazie e buon lavoro Roberto.. e complimenti per il blog!!!

    RispondiElimina
  3. Certo non aver paura l'affermazione "linux non e' per tutti" e' vera e giusta... ad oggi ancora non ho trovato una distribuzione che possa rimpiazzare per l'utente generico Windows che pur con tutte le sue pecche continua ad essere piu' immediato.
    Lo sbaglio credo derivi dal fatto che ormai siamo tutti ubuntu dipendenti e il team di ubuntu ancora o non vogliono o non hanno trovato il modo di avvicinarsi alle esigenze dell'utente medio o poco esperto per cui resta ancora un sistema operativo di nicchia.
    Personalmente non credo tornero' mai indietro al modo microsoft ma voglio essere obiettivo e realista non tutto e' oro che luccica.
    Roberto Lissandrin

    RispondiElimina
  4. Hai proprio ragione quando affermi che siamo tutti ubuntu dipendenti anche se devo ammettere che anche slackware col suo sistema modulare mi ha dato veramente molto. Avevo infatti realizzato con slakware una distro personalizzata su chiavetta usb che potevo aggiornare in ogni momento salvando i cambiamente sui famosi moduli creati ad hoc per poi lanciarli ad ogni riavvio..

    Il problema era quello della compatibilità hardware che costringeva ad installare alle volte driver non ufficiali o pachati ecc.. ecc.. o la reconfigurazione di xorg e via discorrendo..

    Ma una volta riusciti a far funzionare tutto l'hardware e poi aver installato dipendenze e programmi aggiuntivi(make && make install cioè la compilazione dei sorgenti veri e propri che però ne permetteva anche la modifica e che tuttora anche su ubuntu può essere utilizzata) era bello avere all'avvio un sistema sempre PULITO come al primo avvio.

    Sono però convinto che se ad una persona che non ha mai usato il computer gli presentassi unicamente ubuntu come so, sarebbe in grado di usarlo e viceversa dopo averlo imparato, se gli venisse sostituito con windows avrebbe delle difficolta..

    A mio nonno ho installato ubuntu sul pc e per alcune configurazioni fatte servendosi del server grafico ne sa più di me che invece ho l'abitudine di usare il terminale!!!!

    Chiudo qui sennò scrivo un poema :P e grazie per l'attenzione..

    RispondiElimina
  5. Sono del parere che una distribuzione vale l'altra, quello che più conta è il kernel. Compilato il kernel con i giusti moduli il peggio è passato, con la certezza di non avere problemi futuri. Con windows non si sa mai cosa può succedere. Uso linux da molti anni sono sempre riuscito a fare funzionare sia hardware nuovo che vecchio senza problema alcuno. Il kernel di Windows NT e derivati (sempre uguale) non sono ancora all'altezza di essere paragonati al kernel linux.

    Complimenti per il blog. Buon lavoro

    RispondiElimina

Mappa del sito

Articoli correlati