Cerca nel mio blog

Avviso


APPUNTIDILINUX E' STATO SPOSTATO SU UN NUOVO SITO: WWW.APPUNTIDILINUX.IT

QUESTO RIMMARRÀ COME ARCHIVIO STORICO DEI POST DALLA NASCITA DEL PROGETTO AD OGGI MARZO 2016.

GRAZIE A TUTTI VI ASPETTO SUL NUOVO SITO.
ROBERTO LISSANDRIN

sabato 31 marzo 2012

Linux in arrivo le nuove release 2012

Salve e' un po che non scrivo, non per mancanza di notizie ma solo per la grossa confusione che regna sovrana da un po di tempo nel mondo linux.

La Canonical ha annunciato il suo progetto (folle a mio avviso)  ubuntu su android che consiste nell'avere un cellulare che connesso a un dispositivo diventa un vero e proprio pc connesso al monitor mouse etc....

Mah ! sono perplesso, anzi molto perplesso a riguardo ... secondo me un pc e' un pc un telefono e' un telefono e basta i compromessi sono appunto solo compromessi, forse farebbe meglio a puntare su ubuntu con android per i tablet.

Sempre la Canonical ha annunciato di snobbare definitivamente la KDE prediligendo e spingendo solo la ormai nota e personalmente squallida Unity.

A ruota le altre, Mint che non sapendo che pesci pigliare tiene i piedi su piu' staffe, propone nuove release puntando su gnome 3 ( ancora immaturo ) e a tutta una serie di prodotti abbinati comprese una sorta di emulazione del gnone 2 e di unity , ma mi da' l'impressione di non avere le idee molto chiare almeno al momento.

in ogni caso al contrario della Canonical mantiente e rilascia release con KDE e release basate su Debian anziche' su ubuntu e cio' mi conforta.

Mah! anche qui sono perplesso e curioso per ora solo molto scettico


La news piu bella e' che nel nuovo Kernel 3.3 di linux e' stato di nuovo incluso Android e io spero fortemente che questo serva anche per far girare in una sorta di emulatore tutto il mondo delle APP appositamente realizzate per Android e questo mi farebbe molto felice.

In sostanza, poca sostanza poche novita' tutte molto precarie.... spero solo che si diano una bella regolata e prendano strade ben definite e stabili prima che esca windows8 che si rivela fortemente innovativo.

Aspettiamo le prossime ormai vicine release sperando di non avere piu' le classiche schermate nere di tanti secondi prima di qualsiasi segnale di vita da parte di linux all'avvio, di avere soluzioni stabili e veramente innovative ma con linee ben definite.

Io continuo in produzione con la mia bella Mint9 con tutte le patch per avere firefox e libreoffice e virtualbox aggiornati al posto dell'ormai obsoleto openoffice.

Intanto c'e' sempre Fedora che si aggiorna ma che non mi ha mai convinto e opensuse che forse meriterebbe piu' attenzione, mandriva e' morta e al suo posto c'e' mageia, tutto il resto e' roba di poco conto.

Nei prossimi giorni provero' la Mint debian anche perche' ho l' impressione che quella sara' la direzione in cui si muovera' Lefevre per il futuro tendendo sempre piu' ad abbandonare al loro tragico destino la Canonical.

Vederemo e valuteremo ormai manca poco ad aprile

Roberto Lissandrin


4 commenti:

  1. Sembrano interessanti sia MEPIS (basato su Debian Stable + KDE), che SalineOS (Basato su Debian Stable + XFCE). Anche PcLinuxOS merita attenzione (è la vera erede di Mandrake). Secondo me Ubuntu è destinata al declino (quando va bene deriva da debian testing) e Mint (anche quando si appoggia a Debian Testing): non hanno caratteristiche di stabilità adeguata. Pardus pare sia quasi morta. Restano da studiare Mageia (troppo giovane), Sabayon (un pò instabile, per via dei rilasci rolling) e Arch (troppo rivolta ad utenti avanzati e rolling anch'essa). Io punterei a Mepis-SalineOS-PclinuxOS, forse le più promettenti. Poi c'è Debian, ma è inadatta ai desktop.

    RispondiElimina
  2. Condivido l'interesse per Mepis e PclinuxOs, mentre SalineOs non la conosco.
    Che Debian sia proprio inadatta al desktop è da discutere, ma certo non fa molto per facilitare l'utente alle prime armi.
    Che Ubuntu sia destinata al declino non lo credo, però è vero che sta cercando una sua strada di sostenibilità economica che non necessariamente coinciderà con le esigenze dell'utente linux-desktop comune.
    Staremo a vedere.

    RispondiElimina
  3. Io sto attualmente su Mint KDE Isadora 9 (basata su Kubuntu 10.04 LTS)
    http://www.linuxmint.com/release.php?id=13

    E' stabile al 99% e pronta all'uso. Aspetterò il fine supporto di Isadora (aprile 2013) e poi passerò alla nuova Mint KDE 13 (che deve ancora uscire) oppure a Kubuntu 12.04 LTS. Se si vuole essere sicuri di avere un sistema stabile con le LTS (!!) bisogna aspettare 6-12 mesi dal momento dell'uscita per installare.

    Kubuntu 12.04 LTS (Mint 13) = installi nell'aprile 2013
    Kubuntu 14.04 LTS = installi nell'aprile 2015

    Non è normale, non è piacevole ma è prudente fare così. Solo Debian e CentOS/RHEL possono essere considerate veramente stabili (con CentOS/RHEL che hanno 7 anni di supporto). Nelle altre distro la fase di test è troppo breve o ci sono pochi beta-testers.

    RispondiElimina
  4. Per non parlare delle semestrali Ubuntu/Mint/NetRunner (le non-LTS) che sono totalmente inaffidabili. Consigliabili solo agli smanettoni inguaribili!

    RispondiElimina

Mappa del sito

Articoli correlati