Cerca nel mio blog

Avviso


APPUNTIDILINUX E' STATO SPOSTATO SU UN NUOVO SITO: WWW.APPUNTIDILINUX.IT

QUESTO RIMMARRÀ COME ARCHIVIO STORICO DEI POST DALLA NASCITA DEL PROGETTO AD OGGI MARZO 2016.

GRAZIE A TUTTI VI ASPETTO SUL NUOVO SITO.
ROBERTO LISSANDRIN

lunedì 17 giugno 2013

Da Mint 14 a Mint 15 aggiornamento senza reinstallazione

Sapete che sono contrario nell'installare e utilizzare delle Release appena uscite ma questa volta mi sono fatto sopraffare dalla curiosita'....

Sul mio portatile con Linux Mint 14 ho eseguito un Upgrade alla versione 15 senza reinstallazione...
Di norma queste operazioni non sono mai indolori e richiedono piu' tempo rispetto ad una nuova 
installazione, ma cio ho provato anzi ci sto provando....

semplicemente sostituendo i repository di mint 14 con quelli di mint 15 e seguendo queste istruzioni:

Per aggiornare a una nuova versione di Mint è necessario modificare i sorgenti software, per farlo dovremo modificare le voci “Nadia” e “Quantal” nei repository. Quindi digitiamo in un terminale:

sudo sed -i 's/quantal/raring/' /etc/apt/sources.list
sudo sed -i 's/nadia/olivia/' /etc/apt/sources.list

sudo apt-get update

sudo apt-get upgrade

sudo apt-get dist-upgrade

Durante l’aggiornamento verranno richieste alcune conferme di aggiornamento software. Confermare sempre con “Y” e proseguire nel processo d’installazione.

Naturalmente alla fine un bel reboot

Le novita' della versione 15 le trovate riassunte qui: 
http://www.linuxmint.com/rel_olivia_whatsnew.php

Nulla di incredibile, certo si denota una chiara linea di rinnovamento che secondo il mio modesto parere avra' la sua concreta innovazione nella prossima release di novembre 2013.

Ricordatevi usate la versione con mate desktop per i pc poco performanti....

Alla fine vi diro' come e' andata per ora procede .....
Roberto Lissandrin

Aggiornamento:
E' andato tutto bene, c'e' voluto un bel po di tempo forse equivalente al tempo di reinstallazione ma alla fine ha funzionato.
Unica cosa e' che nel menu delle applicazioni mi sono ritrovate molte icone duplicate, sia quelle che utilizzavano gnome per eseguire le applicazioni sia quelle che utilizzano cinammon ...
Ho risolto semplicemente editando il menu ed eliminando le voci vecchie.

Consiglio cmq una bella reistallazione completa e pulita anche se occorre ricordarsi di eseguire un backup dei propri dati prima di procedere.

Roberto Lissandrin

Nessun commento:

Posta un commento

Mappa del sito

Articoli correlati